Quest’anno il titolo, che viene scelto a partire da un elemento del paesaggio dell’Alta Langa, ha dato attenzione alla situazione attuale di emergenza sanitaria, alla percezione che di questa hanno i ragazzi, al desiderio di stare all’aperto, di stare con gli amici. Ciò di cui sentono la mancanza:

‘Che bello stare all’aria aperta! Amici e meravigliose esplorazioni.

I racconti dei ragazzi hanno dato evidenza della gioia con cui ragazzi esplorano in prima persona i luoghi: le avventure nei boschi, gli incontri con gli animali, le scorribande con gli amici, la libertà di sentirsi all’aria aperta. Così i racconti potranno un giorno testimoniare il punto di vista dei ragazzi sulla vita condotta in questo periodo così particolare.

Il testo vincitore, che sarà pubblicato nella collana ‘Le nuove favole – racconti per il paesaggio dell’Alta Langa’, è un testo collettivo scritto dalla classe terza della Scuola Primaria di Cortemilia ‘La fotografia perfetta’.

Al secondo posto c’è il racconto ‘Un sogno diventato realtà’ scritto da un alunno della classe quinta di Monastero Bormida.

Al terzo posto ‘il ciliegio che non voleva perdere le foglie’ scritto da 6 alunni della classe terza di Cossano Belbo.