Più veloce del vento di Tommaso Percivale, Einaudi Ragazzi

Il romanzo si ispira alla storia vera di Alfonsina Strada, figlia di contadini, diavolo in gonnella, “più veloce del vento”, in corsa in bicicletta per le strade d’Italia del primo Novecento. Contro la tradizione che la inchioderebbe al ruolo di moglie e madre come si conveniva alle donne del tempo, Alfonsina si ribella. Sceglie la libertà. Vocata al ciclismo, si mette in gara in bicicletta in un mondo che è riservato solo agli uomini.
Il romanzo in cui è convocata è debitamente costruito con ricorso ai documenti d’epoca ma pervaso da un intento che mira al riscatto della donna, ogni donna, e toccato dalla grazia di una scrittura che indaga e ricostruisce con le parole la parte di quella vita (infanzia e adolescenza) che non ha avuto altre parole per essere detta.

Giuria Tecnica sezione narrativa