XX EDIZIONE

SECONDA SEZIONE DEL PREMIO

I RACCONTI DEI RAGAZZI

la terna vincitrice e il premio speciale

Neive, Bossolasco, Loazzolo, Saliceto, Feisoglio, Monesiglio, Monastero Bormida, Cortemilia, Cossano Belbo. Davvero tante sono le scuole primarie del territorio dell’Alta Langa, della Langa Astigiana, della Langa che hanno partecipato alla seconda sezione – i racconti dei ragazzi – del Premio nazionale di letteratura per ragazzi ‘il gigante delle langhe’ che quest’anno è alla sua XX edizione. ‘La seconda sezione del Premio è la sezione a cui teniamo tantissimo non solo perché di qui è nato il Premio, ma anche perché permette ai ragazzi di raccontare in modo personale il proprio territorio, di osservarlo, di immaginarlo, di scriverlo’ dice Donatella Murtas che coordina il Premio con Roberta Cenci. ‘Ogni anno un titolo ispiratore che prende spunto da un elemento che caratterizza queste valli a partire dai terrazzamenti (è il gigante che li ha costruiti!), per poi passare ai ciabòt, alle sternie, al fiume … Ogni anno una piccola, preziosissima pubblicazione illustrata che arricchisce la collana ‘Racconti a km 0’ curata dal Premio e dall’Ecomuseo dei terrazzamenti e della vite’. Il titolo di questa edizione si è riferito all’anno internazionale della FAO 2021 dedicato alla frutta e alla verdura. Nulla di più adatto per ridare la meritata attenzione agli orti, al coltivare la terra. E di qui il titolo personalizzato: ‘Coltivare sui terrazzamenti. Un orto per amico’ su cui si sono impegnati a scrivere da ottobre a dicembre 2021 ragazze e ragazzi dalle prime alle quinte della Scuole Primarie. Leggerli è stato davvero come aprire uno scrigno di pensieri che fa emergere come sia al tempo stesso gratificante e impegnativo coltivare un orto, quanto sia preziosa la collaborazione tra amici, poter imparare dai nonni, la condivisione dei valori e delle competenze necessarie a lavorare la terra se si desiderano avere buoni frutti. Non sono mancati gli animali che mangiano le verdure, un pizzico di magia, animali e ortaggi parlanti, descrizioni bellissime e accattivanti dei versanti terrazzati. Difficile scegliere, un compito difficile quello avuto dalla Giuria Tecnica – Francesco Langella, Rosella Picech, don Antonio Rizzolo, Edoardo Borra, Valeria Pelle, Donatella Murtas – che come sempre cerca di premiare ‘quel che di speciale c’è nei testi, un guizzo distintivo, dei concetti originali’. Quest’anno il racconto vincitore è quello scritto dai ragazzi della classe III della Scuola Primaria di Bossolasco. Al secondo posto il testo della classe IV della Scuola Primaria di Neive, al terzo quello di un’alunna della classe V della Scuola Primaria di Monesiglio. Quest’anno la Giuria ha deciso anche di assegnare, prima volta in assoluto, il Premio Speciale della Giuria al racconto scritto dalla Scuola Primaria di Feisoglio. Tutti i ragazzi autori dei racconti selezionati saranno ospiti d’onore della Cerimonia di Premiazione che si terrà a Cortemilia, sede del Premio, il 12 maggio 2022. ‘L’amministrazione comunale – dice il Sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito – ringrazia la Giuria Tecnica per il suo grande lavoro svolto ed esprime il suo apprezzamento nei confronti dei traguardi raggiunti dal Premio che ha mantenuto continuità nel tempo e si appresta a festeggiare la sua XX edizione. La Cerimonia di Premiazione sarà per tutti un evento particolarmente importante e significativo’.

Disegno realizzato dalla classe III di Bossolasco.

Feedback