La Collana ‘Le nuove favole’: favole a km 0

Nell’ottobre del 1999, come prima iniziativa dell’Ecomuseo dei Terrazzamenti e della Vite, fu chiesto ai bambini che frequentavano le Scuole Primarie di Cortemilia, di osservare con attenzione il paesaggio in cui vivevano per poi descriverlo in modo diretto e creativo, in prima persona.

Il testo più originale, che derivava dallo svolgimento del tema ‘Chi è stato a costruire il paesaggio terrazzato?’ fu successivamente scelto da una Giuria, illustrato da un professionista, curato nell’editing, nella grafica e stampato per essere distribuito a chi fosse stato felice di ricevere una favola che si originava dal territorio dell’Alta Langa.

L’idea fu così apprezzata che l’anno successivo fu proposto un altro punto d’osservazione e un altro tema: ‘Chi viveva in mezzo alle fessure dei muri costruiti in pietra a secco?’. Anche quell’anno furono tanti i bambini a scrivere un breve testo e il testo più meritevole, sempre selezionato da una Giuria, fu illustrato, curato nell’editing e nella grafica, stampato e messo in distribuzione.

Si venne a creare così una bella consuetudine: ogni anno un nuovo tema che prende spunto dalle caratteristiche del territorio dell’Alta Langa; ogni anno un nuovo libretto pubblicato.

Per dare unitarietà a tutti questi racconti che hanno come filo conduttore la specificità dell’Alta Langa e la sua narrazione fresca e creativa è stata creata una collana denominata ad hoc dal nome ‘Le nuove favole’.

Sono tutte favole a km 0.

Feedback